agenti del veneto in ginocchio: un aiuto per rialzarci

“Il danno economico che molti Agenti e Rappresentanti di Commercio stanno subendo in queste settimane è incommensurabile.

Clienti, aziende e consumer di vaste aree del Nord Italia stanno chiedendo di rinviare incontri, contratti, ordini.

Un errore immenso è ritenere che questi danni siano circoscritti alle c.d. “zone rosse”: stiamo parlando di Agenti di Commercio la cui attività viene svolta a raggio su tutto il territorio direttamente e indirettamente interessato dai casi accertati di Coronavirus.

I comuni ove risiedono i Clienti che dobbiamo visitare non coincidono con quelli dichiarati focolaio dell’epidemia ma sono molto più estesi, abbracciano l’intero Nord Italia se non addirittura oltre.

Fiere nazionali e internazionali rinviate, produzione rallentata, commercializzazione ferma. Questa la realtà che sta mettendo in ginocchio molti Agenti di Commercio del Veneto.

Il Veneto vale 165 miliardi di PIL, le aziende qui sono il motore dell’economia italiana e noi Agenti il cavallo da traino; una categoria, la nostra, tanto silenziosa quanto operosa, abituata a reggersi sulle proprie gambe e sul proprio lavoro, che non beneficia di alcun ammortizzatore sociale né di strumenti di sostegno al reddito pur se sta pagando salatissimo il conto dell’emergenza sanitaria in atto.

Con grande senso di responsabilità e pragmaticità, abbiamo chiesto e ottenuto proprio ieri dall’Enasarco (il nostro Ente di Previdenza e Assistenza) un primo stanziamento di oltre due milioni di euro a sostegno della Categoria.

Ora siamo in attesa di capire dal Governo se verrà riconosciuta anche alla nostra Categoria una qualche misura di sostegno al reddito (penso ad una sospensione di imposte e mutui e ad un alleggerimento del carico fiscale): in sostanza se il Governo vorrà applicare una parità di trattamento tra imprese, lavoratori, professionisti, partite iva (quali noi siamo) o se piuttosto deciderà di applicare criteri di differenziazione, distinguendo tra cittadini contribuenti di serie A e di serie B.

Auspico al riguardo un intervento autorevole dell’Assessore regionale al lavoro Elena Donazzan, che si è già espressa in tal senso.”

 

Andrea Zanchetta
Vice Presidente Agenti Treviso / Uiltucs Agenti
Delegato Assemblea Enasarco

Share This

Condividi questo post con i tuoi amici e colleghi!

Continuando la visualizzazione del sito, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Ulteriori informazioni

Le modalità d'uso dei Cookies di questo sito sono impostate su "permetti Cookies" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'uso di questo sito senza cambiare le tue impostazioni dei Cookies o fai click su sul pulsante "Accetta" allora stai acconsentendo a questo.

Chiudi