RIPARTIZIONE PROVVIGIONI TRA AGENTI

Molte anomalie nel mondo provvigioni sono legate alla ripartizione tra agenti di provvigioni relative ad affari conclusi in una zona ma destinati ad altra zona.

Si tratta di una questione spinosa, spessissimo fonte di attriti non solo tra colleghi, ma soprattutto tra agente e preponente.

Facciamo chiarezza per comprendere a chi spetta, nei casi di “sovrapposizione di zone”, la provvigione: all’agente della zona che ha concluso l’affare o dove si trova la sede legale del cliente oppure, invece, all’agente della zona ove la merce è destinata?

Regola generale è che il diritto alla provvigione è in capo all’agente che ha promosso l’affare.

Sono sempre comunque possibili diverse pattuizioni nel contratto, che stabiliscono diverse ripartizioni tra agenti di zone diverse.

Il consiglio è di valutare attentamente, prima della sottoscrizione, queste disposizioni che derogano alla regola di legge poiché in un mercato in continua evoluzione come quello attuale, questi casi si stanno amplificando moltissimo.

Anche la contrattazione collettiva interviene con una propria disciplina stabilendo, sia nel settore Industria sia nel settore Commercio, che la provvigione spetta all’agente che abbia effettivamente promosso e concluso l’affare, salvo diverso accordo tra le parti.

Attenzione dunque agli estratti conto che vanno letti con estrema attenzione per rilevare le provvigioni mancanti o dimezzate senza che il contratto contenga disposizioni che autorizzino espressamente la preponente ad operare variazioni alla regola!

 

 

Dott.ssa Barbara Zanussi

Share This

Condividi questo post con i tuoi amici e colleghi!

Continuando la visualizzazione del sito, acconsenti all'utilizzo dei Cookies. Ulteriori informazioni

Le modalità d'uso dei Cookies di questo sito sono impostate su "permetti Cookies" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'uso di questo sito senza cambiare le tue impostazioni dei Cookies o fai click su sul pulsante "Accetta" allora stai acconsentendo a questo.

Chiudi